Il tuo potere è nel momento presente

02.07.2015 23:06

essere nel presenteIl punto di forza è nel presente

Tutte le vostre capacità fisiche, mentali e spirituali, si focalizzano insieme nella magnifica concentrazione del momento presente. Non siete in balìa del passato, o delle vostre convinzioni precedenti, a meno che non crediate di esserlo. Se capirete pienamente il vostro potere sul presente, vi accorgerete che l’azione, a partire da quel punto, modificherà il passato, le sue convinzioni e le vostre reazioni.

In altre parole, vi sto dicendo che le vostre convinzioni presenti sono come direttive impartite dalla vostra intera personalità. Così facendo, riorganizzate anche l’esperienza passata secondo le vostre attuali concezione della realtà.

Naturalmente il futuro viene modificato allo stesso modo. Guardare indietro, alla ricerca delle cause dei vostri problemi, può ingenerare l’abitudine di ricercare nel passato soltanto episodi negativi, impedendovi di sperimentarlo come fonte di piacere, realizzazione o successo. Così facendo modellate la vostra vita precedente sulle insoddisfazione del presente e perciò aggravate i vostri problemi.

Quelli che si servono di questi procedimenti – il continuo esame del passato per scoprire gli errori del presente – troppo spesso mancano l’obiettivo, rafforzando continuamente l’esperienza negativa dalla quale cercano di fuggire. I loro problemi originari furono generati esattamente dallo stesso modo di pensare. Molte condizioni insoddisfacenti nascono proprio quando gli individui, ad un certo punto della loro vita, si spaventano, dubitano di stessi e cominciano a concentrarsi sugli aspetti negativi.

In tutti i casi di limitazione nel presente, c’è una caratteristica ricorrente: per un motivo o per l’altro, l’individuo si è addestrato a enfatizzare gli aspetti negativi.

Vi è stato insegnato che siete alla mercé degli eventi precedenti, e così la vostra idea di ricercare la radice delle difficoltà si identifica con un esame del passato, un esame che erroneamente si propone di scoprire cosa avete fatto di sbagliato nel passato, quali errori avete commesso, o quali scorrette interpretazioni avevate fatto in quel tempo. Lo ripeto ancora una volta: a prescindere da ciò che vi hanno insegnato, il punto di forza è nel presente; sono le vostre convinzioni attuali a strutturare i vostri ricordi.

La domanda “che cosa c’è di sbagliato in me?”, vi porterà soltanto a creare ulteriori limitazioni e a rafforzare quelle che già avete, enfatizzando queste vostre abitudini nel presente e proiettandole nel futuro.

In conseguenza delle vostre convinzioni abitualmente vi comportate in un certo modo. Se volontariamente cambiate qualcuna di quelle abitudini, metterete in moto il messaggio. L’iniziativa deve partire da voi nel presente. Questo, in pratica vuol dire cambiare il vostro punto di vista, la particolare prospettiva dalla quale vedete il vostro passato, il vostro presente, e immaginate vostro futuro.

Il corretto impiego di un periodo di tempo di soli cinque minuti può essere di grande beneficio.

In questo tempo concentratevi sul fatto che il vostro di punto di forza è ora. Sentite e indugiate sulla certezza che le vostre capacità emozionale, spirituali e psichiche sono focalizzate attraverso il corpo, e per cinque minuti dirigente tutta la vostra attenzione su quello che volete. Usate la visualizzazione o formulate con parole il vostro pensiero, scegliendo delle due strade quelle che vi è più naturale; ma in quel periodo non concentratevi sulle carenze ma soltanto sul vostro desiderio.

Usate tutta la vostra energia e tutta la vostra attenzione. Poi dimenticatevene, non verificate se sta funzionando; assicuratevi che in quel periodo le vostre intenzioni siano chiare. Poi, in un modo o nell’altro, a seconda della vostra situazione individuale, fate un gesto fisico o un’azione in linea con la vostra convinzione o desiderio. Almeno una volta al giorno comportatevi fisicamente in un modo che dimostra che avete fede in quello che state facendo. Può essere un gesto molto semplice. Se siete soli e vi sentite indesiderati, potrebbe essere semplicemente il sorridere a qualcun altro.

Comunque verificherete effetti positivi soltanto se smetterete di ricercare nel passato “ciò che c’è di sbagliato” e di rafforzare le vostre esperienze negative.

Questo brano è tratto da “La vostra realtà quotidiana“, un libro di Seth di Jane Robert

 

La Vostra Realtà Quotidiana

Recensioni

19.06.2019 11:37
Il cambiamento come scelta, non come reazione     Sembra che la natura umana sia tale da ostacolare...
11.06.2019 15:31
Impara ad usare le affermazioni Louise Hay   “Pronunciare le affermazioni è come piantare dei semi. Prima...
07.06.2019 16:31
  Questi i punti chiave della filosofia di Louise Hay, autrice del bestseller “Puoi guarire la tua vita”, che ha...
07.06.2019 08:38
Un brano tratto dal libro "Il potere del pensiero" di Henry Thomas Hamblin. Il segreto per il successo e la...
01.06.2019 17:38
    Bashar: è lo stato d'essere che determina le circostanze     Il testo che segue...
1 | 2 | 3 >>

Contatti